M.A.R.I.C Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali

M.A.R.I.C Movimento Artistico Recupero Identità Culturali

Il M.A.R.I.C (Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali) è un movimento artistico culturale nato nel luglio del 2016.
Pensato e ideato dall’artista Vincenzo Vavuso. Il movimento abbraccia diverse forme espressive dell’arte. Il M.A.R.I.C. infatti, apre le porte a pittori, scultori, letterati, poeti, performer, attori, fotografi ed altre figure professionali del mondo della Cultura e dell’Arte, gli artisti selezionati da un comitato scientifico devono avere un’indiscussa ricerca artistica e sperimentale nel campo delle arti.
Punto fermo di riferimento è l’impegno diretto per la Cultura e l’Arte, che a buona ragione si possono considerare le forme simbolo della Dignità Umana.
La formula caratterizzante quindi è Arte per l’Arte.
Le opere, i documenti e le iniziative che il Movimento produrrà e mostrerà avranno come filo comune la polemica contro l’Indifferenza e l’Ignoranza, che in questi tempi oscuri sembrano avvolgere Arte, Lettura, Letteratura, Cultura, e/o la promozione dei valori che esse possono esprimere.
Il linguaggio espressivo sarà affidato alla creatività ed alla sensibilità dei singoli artisti o letterati, senza porre alcun vincolo né di strumenti, né di materiale, né di argomentazioni, anzi con l’auspicio che esso possa avere la forza giusta di proposta e di provocazione per poter arrivare alla mente ed al cuore anche delle persone più disattente.
Essendo prioritaria la comunicazione, sarà centrale la comprensibilità o almeno la recepibilità del messaggio.
L’intendo del M.A.R.I.C. non è finalizzato esclusivamente all’esposizioni di opere d’arti, performance ed eventi artistici in se, ma anche quello di lasciare un segno tangibile per la collettività, come la creazione di veri centri artistici – culturali laddove ce ne sia la possibilità. Diffondere l’Arte e la Cultura a tutti è il fine del Movimento, far si che chi si avvicini a questo mondo, possa avere la libertà di pensare, osservare, comprendere e decidere se farne parte o meno.
L’immagine formale che caratterizzerà il Movimento sarà la “chiave”, intesa come strumento simbolicamente fondamentale per aprire le porte di un mondo rigenerato e chiuderle a quella congerie di distorsioni etiche e culturali che lo stanno soffocando.
L’adesione al MARIC è legata alla comunanza degli ideali espressi.

 

 

M.A.R.I.C Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturaliultima modifica: 2016-09-11T17:33:18+02:00da maricartistico
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “M.A.R.I.C Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali”

  1. Il M.A.R.I.C (Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali) è un movimento artistico culturale nato nel luglio del 2016.
    Pensato e fortemente voluto dall’artista Vincenzo Vavuso. Il movimento abbraccia diverse forme espressive dell’arte. Il M.A.R.I.C. infatti, apre le porte a pittori, scultori, letterati, poeti, performer, attori, fotografi ed altre figure professionali del mondo della Cultura e dell’Arte, gli artisti selezionati da un comitato scientifico devono avere un’indiscussa ricerca artistica e sperimentale nel campo delle arti.
    Punto fermo di riferimento è l’impegno diretto per la Cultura e l’Arte, che a buona ragione si possono considerare le forme simbolo della Dignità Umana.
    La formula caratterizzante quindi è Arte per l’Arte.
    Le opere, i documenti e le iniziative che il Movimento produrrà e mostrerà avranno come filo comune la polemica contro l’Indifferenza e l’Ignoranza, che in questi tempi oscuri sembrano avvolger Arte, Lettura, Letteratura, Cultura, e/o la promozione dei valori che esse possono esprimere.
    Il linguaggio espressivo sarà affidato alla creatività ed alla sensibilità dei singoli artisti o letterati, senza porre alcun vincolo né di strumenti, né di materiale, né di argomentazioni, anzi con l’auspicio che esso possa avere la forza giusta di proposta e di provocazione per poter arrivare alla mente ed al cuore anche delle persone più disattente.
    Essendo prioritaria la comunicazione, sarà centrale la comprensibilità o almeno la recepibilità del messaggio.
    L’intendo del M.A.R.I.C. non è finalizzato esclusivamente all’esposizioni di opere d’arti, performance ed eventi artistici in se, ma anche quello di lasciare un segno tangibile per la collettività, come la creazione di veri centri artistici – culturali laddove ce ne sia la possibilità. Diffondere l’Arte e la Cultura a tutti è il fine del Movimento, far si che chi si avvicini a questo mondo, possa avere la libertà di pensare, osservare, comprendere e decidere se farne parte o meno.
    L’immagine formale che caratterizzerà il Movimento sarà la “chiave”, intesa come strumento simbolicamente fondamentale per aprire le porte di un mondo rigenerato e chiuderle a quella congerie di distorsioni etiche e culturali che lo stanno soffocando.
    L’adesione al MARIC è legata alla comunanza degli ideali espressi.

Lascia un commento