27 agosto 2017 Accumoli, “Tappa del cuore” per il Maric

WebAccumoli082017

Il 27 agosto nella terremotata Accumoli, per iniziativa del M.A.R.I.C. concerto di solidarietà del chitarrista cantante Espedito De Marino e presentazione dell’antologia “Oltre le pietre – pagine di creatività per la nuova Accumoli” .

A coronamento di un primo anno di vita ricchissimo di iniziative, di proposte, di momenti intensi ed emozionanti, Il MARIC (Movimento Artistico per il Recupero della Identità Culturali), fondato e guidato dall’artista salernitano Vincenzo Vavuso, si accinge a vivere una fondamentale “tappa del cuore”.

Il 27 agosto prossimo, su invito del Sindaco Stefano Petrucci e dell’Amministrazione Comunale, sarà infatti ad Accumoli, uno dei comuni devastati dal sisma dello scorso 24 agosto, per portare la manifestazione ” Oltre le pietre, concerto sotto le stelle” con esibizione del cantante-chitarrista Espedito De Marino, già partner per circa vent’Anni del grande Roberto Murolo, e presentazione dell’antologia “Oltre le pietre – Racconti, poesie e immagini d’arte per la nuova Accumoli”.

L’iniziativa si colloca nell’ambito della raccolta di fondi lanciata quasi un anno fa dallo stesso MARIC, in sintonia ufficiale con il Sindaco e l’Amministrazione, per la realizzazione di una Casa della Cultura nella ricostruenda Accumoli.

La raccolta, basata sulla vendita di opere d’arte in asta di beneficenza e cene di solidarietà, donazioni dirette, oltre che organizzata con criteri di assoluta trasparenza,  ha già superato la considerevole cifra di ventimila euro e aspira a raggiungere l’obiettivo minimo dei quarantamila euro entro la prossima primavera.

L’antologia “Oltre le pietre”, realizzata da scrittori, poeti e artisti soci del MARIC, viene donata in cambio di una minima offerta per la Casa della Cultura. Diventa un dono per la raccolta, ma è anche un “arricchimento” per chi la prende, perché ricchissima di contenuti stimolanti e coinvolgenti. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla sponsorizzazione delle Arti Grafiche Boccia, amministrata dal Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia.

L’antologia finora è stata presentata in associazioni del territorio ed anche in sedi prestigiose, come Castel dell’Ovo a Napoli, Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, la Sala d’onore del Comune di Cava de’ Tirreni, la Libreria Feltrinelli di Salerno, la Biblioteca di Curti (Caserta). In quest’ultima circostanza è stato presente il Sindaco di Accumoli Stefano Petrucci, che tornerà in Campania il 15 settembre prossimo, a Salerno, ospite dell’Associazione Azimut e del Maric stesso. Il 16 settembre p.v. l’antologia e il concerto di De Marino saranno protagonisti alla Casina Reale di Persano. Un giro di iniziative al termine delle quali si spera che il traguardo della Casa della Cultura si sarà ulteriormente, e non di poco, avvicinato.

Maric

 

 

TRA “MONTI E CULTURA” Il Maric e “Oltre le Pietre” a Montesano sulla Marcellana

 

colori per sisma

Coloratissima la locandina che mostra il programma dell’undicesima festa dell’Arcobaleno che si terrà dal 12 al 17 di agosto prossimi nel centro storico di Montesano sulla Marcellana.

Tra le prime righe che elencano i vari appuntamenti leggo che la presentazione dell’antologia del Maric, Oltre le pietre”, è tra i primi eventi culturali i programma. Il nostro presidente Vincenzo Vavuso e la sua delegazione saranno ospiti al Circolo sociale Tommaso Cestari, ricevuti dal presidente del Movimento Arcobaleno, dott. Emerico Perruolo, la mattina del giorno 12 alle ore 9,30.

Un’altra occasione per portare alla conoscenza di altri la nostra antologia, prodotta dal Maric al solo scopo di raccogliere fondi per la costruzione della Casa della Cultura di Accumoli. Seguirà una mostra d’arte visiva con alcune opere di pittori e scultori del Maric, allestita a Palazzo Gersasio.

Un altro appuntamento che sarà interessante non solo dal punto di vista umano, poiché l’incontro con altre persone è sempre un arricchimento, ma anche dal punto di vista culturale per la conoscenza del paese che domina il Vallo di Diano, la pianura in provincia di Salerno che si estende per oltre 130 km2 tra il Massiccio dei monti Alburni a ovest e il Massiccio della Maddalena a est e alla quale fanno da contorno centri abitati e numerosi paesi. Chi entra nel Vallo di Diano percorrendo la Salerno Reggio Calabria in direzione Sud, ha la possibilità di osservare i paesi che gli fanno corona, disposti quasi tutti sulle alture. Ma già da lontano non può fare a meno di notare, sulla sinistra, un paese posto più in alto degli altri: è Montesano sulla Marcellana. Con le case addossate alle pendici di un colle e con i suoi 850 m. di altitudine domina l’intera vallata. E’ uno dei 14 comuni facenti parte della Comunità Montana “Vallo di Diano’.

Il paese si articola in diverse frazioni, e come molti paesi che formano la nostra Italia ha un’economia che si regge sull’agricoltura, la pastorizia e l’artigianato. Vera ricchezza del territorio è il suo complesso termale immerso nel verde e rinfrescato da sorgenti cristalline, una delle quali, con proprietà oligominerali viene immessa sul mercato nazionale e internazionale dallo stabilimento “Sorgenti Santo Stefano”. Nel 2001, ad opera di benemeriti cittadini e col patrocinio dell’Amministrazione Comunale, è stato allestito un interessante

“Museo Civico” che richiama visitatori da più parti.
Lo so, c’è chi guarda certi paesi e quelle antiche piazze, come un luogo di ritrovo di vecchi patetici. Si crede di trovare un mondo depresso di gente che si chiude e invece puoi trovare parole, musica, interessi vari e il tempo, lento, per pensare e per parlare.

Amo visitare antichi borghi, e vi assicuro che in ognuno scopro qualcosa di nuovo o di interessante tra la gente e tra quelle ragnatele di pietra intessute da un tempo che pare uguale da sempre, e di un passato che sfida il futuro.Mi auguro siano interessanti la nostra presenza e i nostri racconti.20431301_10212431742300377_6686622193431837739_n

 

 

Teresa D’Amico – 05 agosto 2017